Piazza Mercurio

Un tempo si chiamava Piazza Mazzini ed era sede del mercato della città che si svolgeva nei giorni di martedì e venerdì. Per fare spazio alla piazza, che risale alla metà del secolo XVI, quando si adattarono i vecchi borghi medievali ai criteri rinascimentali, furono demoliti alcuni edifici e ne vennero costruiti di nuovi. I palazzi che vi si affacciano hanno caratteristiche diverse: quelli posti lungo la facciata nord – est hanno conservato un’impronta quattrocentesca, sono alti e stretti; quelli degli altri lati hanno più ampio respiro. I portali sono tutti intarsiati con decorazioni marmoree che risalgono probabilmente al 500. Nel 1556 venne collocata nel centro della piazza la fontana. Il mercato che ancor oggi la caratterizza, si iniziò a fare nel 1574. Fu Carlo I Cybo – Malaspina a farvi erigere la Chiesa di San Giovanni Decollato che si trova nel lato sud-est. La fontana che si trova sopra una colonna marmorea risale al 1770 e la statua di Mercurio fu apposta nel 1771. La Seconda Guerra Mondiale fece registrare l’abbattimento del monumento a causa di un bombardamento ma nel 1978 si procedette alla restaurazione